Apple, esperto: “L’iPhone è un oggetto di culto, il prezzo come una borsa di Prada”

Senza categoria

Mia Immagine

“La tecnologia di riconoscimento facciale crea aspettative, il prezzo e’ in linea con un prodotto di lusso, come una borsa di Prada”. E’ questa la valutazione di Filippo Renga degli ‘Osservatori Digital Innovation’ del Politecnico di Milano sul nuovo iPhone X, presentato da Apple come “il futuro”. Ma ieri sera sul palco di Cupertino, il primo tentativo di riconoscimento facciale ha fatto ‘flop’. Mentre Edward Snowden, che mise a nudo i sistemi di sorveglianza di massa di Usa e Gran Bretagna, si mostra critico nei confronti di una tecnologia che, dice, “sara’ certamente abusata”.

Il melafonino del decennale ha ‘a bordo’ il sistema di riconoscimento facciale ‘Face ID’, che serve a sbloccarlo. In pratica, trasforma il proprio volto in una password. Apple l’ha presentata come piu’ sicura delle impronte digitali, ma durante il lancio c’e’ stata una gaffe sulla prova della funzione. E negli Stati Uniti si e’ aperto un dibattito su privacy e sicurezza di questa tecnologia, che finira’ nelle mani di milioni di persone.

Mia Immagine

L’Aclu (American Civil Liberties Union) teme che i sistemi potrebbero diventare sempre piu’ invasivi nel tempo, mentre Snowden ha twittato che una tecnologia che “rende comune lo scanner del volto, sara’ sicuramente abusata”. “Apple ha introdotto un’innovazione oggettivamente degna di attenzione, che ha creato aspettative, e Cupertino si e’ sempre distinta per la facilita’ d’uso. L’interesse che il nuovo iPhone ha suscitato si prospetta positivo.Apple e’ riuscita a mantenere alta l’attenzione del mercato, l’accoglienza sara’ buona”, prospetta Filippo Renga del PoliMi. Altro tema di discussione del nuovo iPhone X e’ il prezzo, il piu’ alto registrato per un telefono della Mela.

Il Financial Times sottolinea che Apple “sta testando la sensibilita’ e la pazienza dei suoi clienti”, sia sul costo sia sulle consegne, che non avverranno prima del 3 novembre. In Italia il dispositivo partira’ da 1189 euro, molto piu’ che in Usa, dove il prezzo base e’ 999 dollari. “Apple prima di essere hardware e’ un oggetto ‘fashion’ – ricorda Renga -: il prezzo e’ in linea con la dinamica dei prodotti di questa fascia. E’ il top di gamma, come una borsa di Prada. Il nuovo iPhone da’ la percezione di un prodotto di alta gamma: benche’ altre aziende possano insidiarne le quote di mercato, Apple continua a distinguersi per questo posizionamento alto”.

“L’evento di lancio di ieri ha avuto un’eco maggiore dei piu’ recenti di Cupertino – osserva l’esperto -. Sicuramente Steve Jobs era emotivamente piu’ d’impatto. Ma Tim Cook, almeno per ora, ha smentito le Cassandre”. 

L’articolo Apple, esperto: “L’iPhone è un oggetto di culto, il prezzo come una borsa di Prada” sembra essere il primo su Meteo Web.

Mia Immagine